Indonesia, nuove misure contro viaggiatori su tetti dei treni

Giacarta (Indonesia), 6 feb. (LaPresse/AP) - Il governo indonesiano ha inventato un altro modo per impedire ai pendolari di viaggiare sui tetti dei treni: scope impregnate di una sostanza viscosa e appiccicosa, attaccate alle impalcature sotto cui passano i convogli. "Per chiunque st trovi sui tetti sarà come essere colpiti da una frusta", ha detto Ahmad Sujadi, della Pt Keresa Api Indonesia, le ferrovie indonesiane. Le scope verranno installate oggi in punti selezionati lungo la linea che collega Giacarta e la città di Bogor, nell'ovest dell'isola di Giava. L'Indonesia ha provato di tutto per impedire ai passeggeri dei treni di salire sui tetti dei convogli che attraversano l'isola di Giava, sparando loro addosso con pistole a vernice, usando cani e chiedendo l'aiuto dei religiosi musulmani. Ma niente ha funzionato fino al mese scorso, quando in alcune zone lungo la linea sono state appese a catene delle palle di cemento delle dimensioni di un pompelmo. I cosiddetti 'rail surfers' hanno compreso la pericolosità di essere colpiti da queste sfere.

Spinti dal successo, i funzionari ferroviari hanno deciso di aggiungere le scope. Sujadi ha dichiarato che le critiche alle strane e dure misure di sicurezza non lo toccano. "Alcuni dicono che è disumano, ma invece va bene. Questo perché permettere alla gente di stare sui tetti dei treni è ancora più disumano", ha dichiarato Sujadi. Sono centinaia le persone che si arrampicano al di sopra dei convogli, per evitare le carrozze sovraffollate, perché non possono permettersi il biglietto o semplicemente per divertirsi. Decine di persone ogni anno muoiono o restano ferite cadendo dai treni o restando folgorate dalle linee elettriche al di sopra dei convogli.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata