Indonesia: Esecuzione di stranieri tra almeno 16 giorni

Giacarta (Indonesia), 12 mar. (LaPresse/Reuters) - L'Indonesia non porterà a termine le esecuzioni degli stranieri nel braccio della morte per almeno 16 giorni. Intanto, la procura generale ha annunciato che saranno uccisi tutti insieme. Sono stati condannati per reati di traffico di droga e sono stati trasferiti sull'isola di Nusakambangan, dove vengono condotte le esecuzioni. Comprendono cittadini di Australia, Francia, Brasile, Filippine, Ghana e Nigeria. Il caso ha peggiorato in particolare le relazioni con l'Australia, che ha fatto pressioni e richieste perché i suoi cittadini non siano uccisi. Tutte le richieste, però, sinora sono state respinte. La risposta alla richiesta di grazia dei due australiani è stata posticipata al 19 marzo. Quella di un francese, invece, è stata rimandata al 25 marzo. Le esecuzioni vengono inoltre eseguite almeno 72 ore dopo che ne viene dato annuncio ufficiale da parte delle autorità.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata