India, urne aperte a Nuova Delhi: 13 milioni al voto per scegliere governo

Nuova Delhi (India), 7 feb. (LaPresse/Xinhua) - Urne aperte oggi a Nuova Delhi per eleggere il governo della capitale indiana, in particolare 70 seggi dell'assemblea. La sfida riguarda principalmente il prtito Bharatiya Janata Party (Bjp), al governo nel Paese, e il prtito anti-corruzione Aam Aadmi (Aap), guidato da Arvind Kejriwal. L'assemblea di Delhi è sotto il controllo del presidente de febbraio del 2014, quando Kejriwal si dimise come chief minister dopo 49 giorni di incarico. Un appello a recarsi alle urne è arrivato nelle prime ore del mattino dal primo ministro Narendra Modi che su Twitter ha scritto: "Nel giorno in cui Delhi vota, chiedo agli elettori di uscire a votare in grandi numeri. In particolare mi appello ai miei giovani amici a votare in numeri da record".

Nella capitale indiana sono ben 13 milioni le persone chiamate a esprimere la propria preferenza. Le televisioni locali hanno mostrato immagini dei seggi, con persone alle urne, tra cui il presidente indiano Pranab Mukherjee, la cui figlia Sharmistha è in lizza per un seggio nella circoscrizione sud. Nel caso in cui vincesse l'Aap, candidato naturale al posto di chief minister sarebbe il 46enne Kejriwal, che tornerebbe così alla guida del governo locale. Nel caso di vittoria del Bjp, il posto andrebbe alla 65enne Kiran Bedi, ex ufficiale della polizia. Il Partito del Congresso invece punta sull'ex ministro dello Sport Ajay Maken, ma non dovrebbe andare oltre il terzo posto. I risultati del voto saranno annunciati martedì.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata