India, turista giapponese rapita e stuprata per settimane: 5 arresti

Londra (Regno Unito), 3 gen. (LaPresse) - Cinque uomini sono stati arrestati in India con l'accusa di aver rapito per alcune settimane e stuprato ripetutamente una studentessa giapponese. Lo riferisce la Bbc, citando la polizia di Calcutta, secondo cui le violenze sono avvenute per alcune settimane a partire dal 23 novembre, in almeno due località. La banda è sospettata di prendere di mira turiste sole. Un commissario di polizia di Calcutta, Pallav Kanti Ghosh, ha riferito a Bbc Hindi che due degli uomini arrestati, forse fratelli, hanno avvicinato la 23enne spacciandosi per guide turistiche dopo che la ragazza era arrivata in città e si era registrata in un hotel della zona turistica.

"Uno degli uomini - ha aggiunto - parla fluentemente giapponese". Dapprima avrebbero portato la giovane a Digha, nello Stato del Bengala occidentale, dove l'hanno violentata e le hanno rubato del denaro tramite il bancomat. Quindi l'hanno portata a Bodh Gaya, il sito più sacro del buddhismo nell'area e meta classica per i turisti. "Qui - spiega il commissario - gli uomini l'hanno consegnata ad altri membri della banda". A fine dicembre la 23enne è riuscita a scappare e raggiungere la città di Varanasi, da dove è tornata a Calcutta, denunciando le violenze al consolato giapponese il 26 dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata