India, rapita e stuprata per settimane a Calcutta, polizia non agisce

Nuova Delhi (India), 16 dic. (LaPresse) - Una donna è stata sequestrata per tre settimane a Calcutta, in India, vittima di ripetuti stupri di gruppo. Lo riferisce l'Hindustan Times. La donna ha presentato denuncia il 12 dicembre, riferisce la testata, ma la polizia non ha ancora adottato alcun provvedimento nei loro confronti e il marito riporta di essere vittima di minacce perché i fatti passino sotto silenzio. La casalinga ha denunciato di essere stata rapita l'8 novembre sotto minaccia di un'arma, da tre uomini che conosceva, e di essere riuscita a fuggire il primo di dicembre.

I sequestratori, ha aggiunto, hanno scattato fotografie e video durante le violenze avvenute in diversi luoghi nell'area di Calcutta. Volevano costringerla a prostituirsi: "Rifiutavo e mi picchiavano", ha raccontato. Il marito ha spiegato di aver chiesto più volte aiuto alla polizia mentre non riusciva a rintracciare la donna, ma che le sue richieste sono state sempre respinte. "Ora sto ricevendo minacce perché stia zitto", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata