India, manca ponte: ogni giorno a nuoto nel fiume per andare a scuola

Sajanpura (India), 14 ago. (LaPresse/AP) - Attraversare un fiume a nuoto per arrivare a scuola. È la realtà quotidiana per 61 adolescenti del villaggio indiano di Sajanpura, nello Stato occidentale di Gujarat. La loro scuola, l'Utavali High School, si trova infatti sulla riva opposta del fiume Heran. Per raggiungere il ponte più vicino i ragazzi dovrebbero camminare per 25 chilometri e così scelgono la strada più breve, quella che li costringe a immergersi due volte al giorno nelle acque del fiume. Portano con sé dei sacchi di plastica con all'interno libri, quaderni e vestiti asciutti per cambiarsi dopo la traversata di circa 15 metri. Una volta superato il fiume devono camminare ancora per 5 chilometri.

Sono così determinati che rischiano la vita attraversando il fiume perfino durante la stagione delle piogge, quando le acque sono molto più agitate, ha raccontato il preside della scuola di Utavali, Rajendra Purohit. L'istituto cerca di venire loro incontro non tenendo conto dei ritardi e permettendo agli studenti di uscire presto quando il tempo è particolarmente brutto, ha aggiunto. "Abbiamo chiesto diverse volte alle autorità di costruire un ponte", ha proseguito il preside, ma per il momento non è cambiato nulla. In India almeno 700 milioni di persone vivono con meno di 1,25 dollari al giorno e i ragazzi sperano di poter sfuggire alla povertà grazie all'istruzione. E, assicurano, non sarà certo un fiume a impedire loro di ottenerla.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata