India, fuga gas da impianto chimico: almeno otto vittime

Hyderabad (India), 7 mag. (LaPresse/AP) - Una fuga di gas da un impianto chimico industriale nel sud dell'India ha causato il ricovero con problemi respiratori di almeno mille persone, molte collassate nelle strade mentre cercavano di fuggire. Almeno otto persone sono rimaste uccise. Diverse persone sono svenute sulla strada e sono state portate in ospedale a Vishakhapatnam, una città nello stato dell'Andhra Pradesh. Tra le vittime c'è anche una bambina di 8 anni.

Il gas chimico è fuoriuscito dall'impianto LG Polymers, che i lavoratori si stavano preparando a riavviare dopo essere stato chiuso durante il blocco del coronavirus. La fuoriuscita sarebbe avvenuta a seguito di un incendio poi domato.

Le autorità hanno dispiegato 25 ambulanze per spostare i malati negli ospedali e altri lontano dal luogo dell'incidente. Le immagini della tv locale mostrano le persone che giacciono nelle strade dopo essere crollate mentre cercavano di fuggire.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata