India, corpo di studentessa stuprata cremato dopo arrivo da Singapore

Nuova Delhi (India), 30 dic. (LaPresse/AP) - Il corpo della studentessa indiana morta ieri, giorni dopo uno stupro di gruppo e brutali percosse, è stato cremato nella notte a Nuova Delhi. Il feretro è stato riportato in India in aereo da Singapore, dove la 23enne era stata portata per tentare di salvarle la vita, ed è stato cremato poco dopo l'arrivo in una cerimonia privata. Ad attenderlo all'aeroporto della capitale indiana c'erano anche il primo ministro Manmohan Singh e Sonia Gandhi, presidente del Partito del congresso. Hanno accolto anche i familiari della vittima, che l'avevano accompagnata a Singapore. Ieri i sei uomini accusati dello stupro su un bus della capitale e di aver picchiatao brutalmente la ragazza con spranghe di ferro sono stati incriminati per omicidio. Rischiano così la pena di morte. La violenza ha sconvolto il Paese e scatenato proteste per la scarsa protezione e prevenzione delle violenze sulle donne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata