India, almeno 17 morti nella frana su villaggio nell'ovest

Nuova Delhi (India), 30 lug. (LaPresse/AP) - I soccorritori hanno estratto i corpi di almeno 17 persone dal luogo della gigantesca frana che si è abbattuta sul villaggio di Ambegaon, nell'India occidentale. I detriti hanno travolto almeno 70 abitazioni e il timore è che molte altre persone siano rimaste intrappolate. I dati sono stati forniti da Alok Avasthy, comandante della Forza nazionale di risposta ai disastri nello Stato di Maharashtra. Un funzionario del distretto di Pune, Suresh Jadhav, ha dichiarato che i soccorritori lavoreranno anche durante la notte per cercare eventuali sopravvissuti, usando impianti di illuminazione montati su due jeep inviate dalle autorità distrettuali. "È venuto giù tutto dalla montagna", ha dichiarato Jadhav. Oltre alle 70 case travolte, altre 158 abitazioni sono state colpite dai detriti, il che incrementa i timori che altre persone fra i 704 abitanti del villaggio possano essere morti nella frana. Lo smottamento è stato provocato dalle forti piogge dei giorni scorsi, che stanno proseguendo anche oggi. Le operazioni di soccorso sono inoltre rese difficili dalla mancanza di connessione a internet e dalla qualità della ricezione dei telefoni cellulari, causata dal fatto che il villaggio si trova in una zona remota e circondata di colline e montagne.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata