India, 20 bimbi morti intossicati dopo pasto gratuito in mensa scuola

Patna (India), 17 lug. (LaPresse/AP) - Almeno 20 bambini sono morti in India dopo avere mangiato pasti gratuiti nella mensa di una scuola elementare di Masrakh, un villaggio nell'est del Paese. Altri 27 bambini e il cuoco della scuola sono stati ricoverati e 10 di loro sono in condizioni gravi. Lo riferisce un funzionario dell'amministrazione locale. Masrakh si trova nello Stato di Bihar, 80 chilometri a nord della capitale dello Stato, Patna, ed è proprioo nella città di Patna che sono stati ricoverati gli intossicati. I bambini sono di età compresa fra 8 e 11 anni. Il cibo era stato cucinato nella cucina dell'istituto e, quando i bambini hanno cominciato a vomitare, le autorità scolastiche hanno smesso di servirlo.

CIBO NON LAVATO, C'ERA INSETTICIDA. Il ministro dell'Istruzione dello Stato di Bihar, P.K. Sahi, ha fatto sapere che le prime indagini suggeriscono che il cibo avesse tracce di un organofosfato utilizzato come insetticida su riso e grano. Si ritiene che gli alimenti non siano stati lavati prima di essere serviti alla mensa. In particolare Sahi spiega che, dalle prime indagini, si ritiene che il grano non sia stato lavato. Diversa l'opinione dei residenti del villaggio, secondo i quali il problema deriverebbe dal contorno di soia e patate perché i bambini che non hanno mangiato questi due alimenti stanno bene.

DENUNCIATO IL PRESIDE DELLA SCUOLA. Il governatore dello Stato di Bihar, Nitish Kumar, ha ordinato l'apertura di un'inchiesta e le autorità hanno sospeso un ispettore alimentare e presentato denuncia per negligenza a carico del preside dell'istituto. Il preside, intanto, è fuggito quando i bambini si sono sentiti male.

MENSE GRATIS A SCUOLA CONTRO LA MALNUTRIZIONE. Molti Stati dell'India hanno lanciato l'iniziativa delle mense gratuite per il pranzo dei bambini più poveri. La malnutrizione è infatti uno dei principali motivi di preoccupazione per la salute dei bambini indiani tanto che, secondo i dati del governo, ne soffre circa la metà della popolazione totale dei bambini. Il programma dei pasti gratuiti dell'India, uno dei più ampi al mondo, è stato introdotto per la prima volta nel sud del Paese, dove era considerato un incentivo per i genitori più poveri a mandare a scuola i figli. Da allora è stato poi replicato nel resto del Paese fino a coprire circa 120 milioni di alunni. Nonostante in passato ci siano state talvolta lamentele per la qualità del cibo servito o per la mancanza di igiene, la tragedia di Bihar sembra essere il caso peggiore legato al programma delle mense.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata