Inchiesta Kavanaugh: il giudice nominato da Trump “ha mentito”

Brett Kavanaugh avrebbe mentito al Senato. A sostenerlo, in un’intervista alla Cnn, è l'ex compagno di stanza all'università di Yale del giudice nominato da Donald Trump alla Corte suprema accusato di tentato stupro. "Sotto giuramento Kavanaugh ha detto il falso sulla sua abitudine di bere e su quello che c'era scritto sul suo diario" ha detto James Roche. "E lo ha fatto senza esitazioni e senza riserve - ha precisato - mostrando disprezzo della verità". Intanto si muove la macchina del Senato americano: si decideranno nel weekend le sorti di Kavanaugh, dopo che il leader della maggioranza repubblicana ha programmato per venerdì il primo voto procedurale e per sabato quello finale