Imprenditore algerino: Divieto burkini? Pago io le multe
Francia dice no a costume da bagno islamico su alcune spiagge

L'imprenditore franco-algerino Rachid Nekkaz si è offerto di pagare le multe inflitte dalle autorità francesi alle donne che si presentano sulle spiagge di Cannes, Villeneuve-Loubet e Sisco (in Corsica) indossando il burkini. Nekkaz - che nel 2007 tentò di candidarsi alle presidenziali francesi - nel 2010 ha creato un fondo da un milione di dollari con cui paga le multe alle donne che indossano il niqab. "Anche se personalmente sono contrario al niqab - dice a Nice Matin - credo che in una democrazia nessuno abbia il diritto di impedire a qualcuno di indossare ciò che vuole se non viene limitata la libertà degli altri o se non viene messa in pericolo la sicurezza del territorio". I sindaci delle città in cui è stato vietato il burkini, però, si sono appellati proprio a ragioni di sicurezza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata