Immigrazione, trovato l'accordo tra i leader della Grosse Koalition
Dopo settimane di tensioni, c'è l'intesa su un pacchetto di politiche per la gestione dei migranti

I leader della Grosse Koalition in Germania hanno concordato un pacchetto contro l'immigrazione illegale e sulle procedure di asilo. Lo riferisce il sito web del giornale tedesco Spiegel. Dopo settimane di tensioni nella coalizione, Cdu, Csu e Spd si sono accordati su un pacchetto di politiche per gestire l'immigrazione, contenente in particolare un inasprimento delle politiche di asilo. 

I controversi "centri di transito" dovrebbero essere chiamati "di trasferimento" e sarebbero collocati nelle strutture di polizia già esistenti, a quanto riferisce il sito web del giornale Bild.

Nei giorni scorsi la Spd aveva manifestato riserve sull'accordo raggiunto da Merkel e dal ministro dell'Interno bavarese Horst Seehofer, necessario per salvare la maggioranza di governo.

Il pacchetto su cui si è accordata la Grosse Koalition avrebbe visto convergere anche i socialdemocratici. In cambio dell'ok la presidente dei socialdemocratici Andrea Nahles aveva chiesto una nuova legge sull'immigrazione che desse risposta alla carenza di lavoratori qualificati e aveva chiesto rassicurazioni sui 'centri di transito' sul confine con l'Austria, che erano stati concepiti dal bavarese Seehofer per raccogliere i migranti da rimandare poi nei Paesi della Unione europea di primo approdo in cui erano stati registrati, come l'Italia. Nei 'centri di trasferimento' arriverebbero ogni giorno al massimo 5 migranti, secondo quanto scrive Bild.

La battaglia del ministro bavarese contro la Merkel aveva portato a un passo dalla caduta dell'esecutivo.


-

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata