Immigrazione, Paesi Visegrad: No a quote obbligatorie

Praga (Repubblica Ceca), 4 set. (LaPresse/EFE) - I quattro Paesi del gruppo di Visegrad rifiutano le quote obbligatorie proposte dalla Commissione europea, con cui redistribuire i rifugiati all'Interno dell'Unione. "Abbiamo concordato che i mezzi di solidarietà siano volontari", ha dichiarato il capo dell'esecutivo ceco, Bohuslav Sobotka. Il gruppo è composto da Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia e Ungheria.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata