Il tifone Jebi devasta il Giappone, vittime sulla costa occidentale
Venti che soffiano a una velocità che supera i 210 chilometri orari: avanza con una preoccupante forza distruttiva il tifone Jebi che in Giappone ha già causato almeno 6 morti e una ventina di feriti. Classificato come il più potente degli ultimi 25 anni, ha flagellato la costa occidentale, interessando la prefettura di Tokushima. Sono un milione i cittadini a rischio evacuazione, mezzo milione di famiglie invece si sono trovate senza elettricità. Sono stati cancellati oltre 700 voli e molti collegamenti ferroviari. Una petroliera si è schiantata contro il ponte dell’aeroporto Kansai di Osaka