Il cellulare di Juncker non smette di suonare: "È la solita sospetta, mia moglie"

Il telefono di Juncker non smette di suonare, lui interrompe il discorso: "E' la solita sospetta, mia moglie". Il fuori programma è avvenuto durante il summit tra l'Unione Europea e la Lega Araba in Egitto. Il presidente della Commissione Europea ignora le chiamate per qualche minuto ma poi decide di rispondere: "Mi fermo qui, perché il telefono non smette di squillare", ha dichiarato.