I militanti di Boko Haram rilasciano 82 studentesse rapite
Erano parte di un gruppo di oltre 200 ragazze: ora si trovano in Banki, al confine con il Camerun, per dei controlli medici

I militanti di Boko Haram dopo tre anni di prigionia hanno liberato 82 studentesse di un gruppo di oltre 200 ragazze rapite ad aprile 2014 da una scuola secondaria di Chibok, città nordorientale della Nigeria. Lo rende noto un portavoce del governo nigeriano. Le ragazze sono state rilasciate attraverso i negoziati con il governo. Stando alle dichiarazioni di una fonte militare, attualmente le giovani donne si trovano in Banki, al confine con il Camerun, per dei controlli medici prima di essere trasferite a Maiduguri, capitale dello stato di Borno.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata