Hong Kong, prima incriminazione con legge sicurezza

Milano, 3 lug. (LaPresse) - Incriminato il primo dissidente dall'entrata in vigore della controversa legge sulla sicurezza per Hong Kong. Secondo i media locali si tratta di un ragazzo di 23 anni accusato di terrorismo e secessione per essersi scagliato con la moto contro un gruppo di agenti durante le proteste dello scorso 1 luglio nella città.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata