Hong Kong, polizia smantella piccolo accampamento di manifestanti

Hong Kong, 17 ott. (LaPresse/AP) - La polizia di Hong Kong ha smantellato un piccolo accampamento di manifestanti allestito nella zona centrale oltre due settimane fa, ma non è intervenuta nel principale incrocio nel distretto finanziario, ancora occupato dagli attivisti pro democrazia. Centinaia di agenti, alcuni in tenuta antisommossa, sono arrivati all'alba nel quartiere di Mong Kok. I poliziotti hanno rimosso le barricate e hanno circondato circa 30 manifestanti, che non hanno opposto resistenza. Non ci sono stati scontri, ma alcuni attivisti si sono sdraiati per terra rifiutando di spostarsi. Altre 200 persone che si erano disperse prima sono poi tornate e hanno occupato un isolato sulla Nathan Road. Le autorità hanno fatto sapere che i manifestanti potranno rimanere nella zona.

(Segue) Hong Kong, 17 ott. (LaPresse/AP) - È stata la terza operazione lanciata dalla polizia negli ultimi giorni per rimuovere manifestanti dalle strade. Alcune ore prima il governatore filocinese di Hong Kong, Leung Chun-ying, aveva rinnovato ai dimostranti l'offerta di colloqui sulle riforme democratiche nella città. Il governo, ha annunciato, è pronto a incontrare i leader della protesta già la settimana prossima, ma i manifestanti devono essere pragmatici e capire che Pechino non cambierà la sua posizione circa le restrizioni imposte alle elezioni a Hong Kong. La polizia, ha avvertito, non interromperà le operazioni mirate a sgomberare le strade perché le proteste non possono continuare a tempo indeterminato.

La polizia di Hong Kong ha smantellato un piccolo accampamento di manifestanti allestito nella zona centrale oltre due settimane fa, ma non è intervenuta nel principale incrocio nel distretto finanziario, ancora occupato dagli attivisti pro democrazia. Centinaia di agenti, alcuni in tenuta antisommossa, sono arrivati all'alba nel quartiere di Mong Kok. I poliziotti hanno rimosso le barricate e hanno circondato circa 30 manifestanti, che non hanno opposto resistenza. Non ci sono stati scontri, ma alcuni attivisti si sono sdraiati per terra rifiutando di spostarsi. Altre 200 persone che si erano disperse prima sono poi tornate e hanno occupato un isolato sulla Nathan Road. Le autorità hanno fatto sapere che i manifestanti potranno rimanere nella zona.

È stata la terza operazione lanciata dalla polizia negli ultimi giorni per rimuovere manifestanti dalle strade. Alcune ore prima il governatore filocinese di Hong Kong, Leung Chun-ying, aveva rinnovato ai dimostranti l'offerta di colloqui sulle riforme democratiche nella città. Il governo, ha annunciato, è pronto a incontrare i leader della protesta già la settimana prossima, ma i manifestanti devono essere pragmatici e capire che Pechino non cambierà la sua posizione circa le restrizioni imposte alle elezioni a Hong Kong. La polizia, ha avvertito, non interromperà le operazioni mirate a sgomberare le strade perché le proteste non possono continuare a tempo indeterminato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata