Hong Kong, polizia caccia venditori ambulanti: proteste e scontri
Almeno 48 agenti sono rimasti feriti, mentre 24 manifestanti sono stati arrestati

Violenti scontri sono scoppiati a Hong Kong dopo che le autorità hanno tentato di rimuovere dalle strade le bancarelle illegali allestite per i festeggiamenti del Capodanno lunare. Si è trattato delle violenze peggiori nella città dalle proteste pro-democrazia del 2014. I manifestanti hanno utilizzato i mattoni dei marciapiede, bottiglie e altri oggetti per bersagliare la polizia, mentre altri hanno sradicato segnali stradali e dato fuoco ai bidoni dell'immondizia, nella zona di Mong Kok.

Almeno 48 poliziotti sono rimasti feriti, secondo un portavoce della polizia, mentre 24 manifestanti sono stati arrestati. Due spari di avvertimento sono stati esplosi in aria e contro la folla sono stati usati spray al peperoncino e manganelli.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata