Hong Kong, polizia arresta 8 dimostranti in distretto Mong Kok

Hong Kong, 23 ott. (LaPresse/Xinhua) - La polizia di Hong Kong ha arrestato otto persone nel distretto commerciale di Mong Kok, occupato dai dimostranti filodemocratici da oltre 20 giorni. In un comunicato le autorità affermano che le persone arrestate sarebbero coinvolte in 13 casi di aggressione, possesso di armi offensive, disturbo delle quiete pubblica e incendio doloso.

Lunedì la Corte suprema aveva emesso delle ingiunzioni che imponevano ai dimostranti di liberare le strade occupate e di non ostacolare la rimozione delle barricate, dopo che i conducenti dei minibus e dei taxi cittadini avevano chiesto un intervento per riaprire le strade. Ieri gli stessi conducenti dei mezzi e gli ufficiali giudiziari hanno iniziato a eseguire l'ingiunzione, ma i manifestanti l'hanno ignorata e sono scoppiati nuovi scontri. La polizia ha fatto appello ai dimostranti affinché rispettino la legge, obbediscano all'ordine della Corte e interrompano l'occupazione il prima possibile. Gli agenti, fa sapere ancora la polizia, continueranno a eseguire imparzialmente il proprio dovere e non tollereranno alcun atto di violenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata