Hong Kong, legge sulle estradizioni sospesa ma le proteste continuano

(LaPresse) Non è bastata la pioggia a fermare decine di migliaia di manifestanti arrivati al Viktoria Park di Hong Kong dove è partita la marcia contro la legge sull’estradizione in Cina. Nemmeno l’annuncio di sabato della governatrice Carrie Lam di sospendere la discussione del provvedimento ha raffreddato gli animi di chi protesta. Proprio la governatrice è stata bersaglio di cori e slogan: "Dimettiti" e "vergogna", gli slogan più intonati.