Hong Kong, funzionari tentano sgombero di campo Occupy sotto sede Hsbc

Hong Kong, 11 set. (LaPresse/AP) - Gli ufficiali giudiziari di Hong Kong stanno cercando di far sgomberare gli attivisti locali del movimento Occupy, che stanno occupando uno spazio pubblico ai piedi del quartier generale della banca britannica Hsbc. Si sono verificati anche tafferugli fra i funzionari e gli occupanti, che hanno ignorato l'ordine del tribunale di lasciare la zona entro il 27 agosto. Le immagini della tv locale mostrano gli ufficiali cercare di portare via uno dei dimostranti, che però si tiene legato ai suoi compagni con le braccia e resiste. Agli attivisti è stato permesso di ritornare al loro campo, arredato con divani, tavoli, sedie, librerie e cucine da campo, mentre i funzionari portavano via alcune delle loro proprietà.

Il movimento Occupy a Hong Kong sotto la sede Hsbc è iniziato il 15 ottobre 2011, quando i dimostranti si unirono a quelli sparsi in tutto il mondo nelle loro manifestazioni contro gli eccessi delle corporazioni e l'ineguaglianza economica. Il gruppo, che secondo i media ha raggiunto le oltre cento unità nel picco di partecipazione, ha superato come durata tutti gli altri accampamenti allestiti nel resto del mondo e smantellati dalle autorità. I terreni sotto l'edificio dell'Hsbc occupati dai dimostranti sono di proprietà della banca ma legalmente sono destinati all'uso di passaggio pubblico. Un giudice ha stabilito che l'uso che ne fanno gli attivisti vada oltre il suo scopo designato. Il movimento globale partì il 17 settembre 2011, quando vennero erette le prime tende a Zuccotti Park a lower Manhattan.

Twitter @ilyleccardi

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata