Hong Kong, attivisti tentano di entrare in sede governo: 4 arresti

Hong Kong, 19 nov. (LaPresse/AP) - Quattro persone sono state arrestate a Hong Kong dopo che un piccolo gruppo di attivisti filodemocratici ha cercato di entrare di forza nella sede del governo locale. I dimostranti hanno usato lastre di cemento e le transenne di metallo che formano le loro barricate per rompere le porte in vetro del palazzo governativo, ma la polizia è subito intervenuta per respingerli. Gli agenti hanno usato spray al peperoncino, manganelli e scudi antisommossa per far arretrare i manifestanti, che per proteggersi usavano maschere, occhialini e caschi. Nei tafferugli sono rimasti feriti tre agenti di polizia. Fernando Cheung, deputato filodemocratico, ha cercato di intervenire, ma è stato messo da parte da alcuni manifestanti.

Gli scontri e gli arresti si sono verificati poche ore dopo che le autorità avevano sgomberato una piccola sezione delle barricate erette dai dimostranti sotto un palazzo dall'altra parte della strada rispetto alla sede del governo. "Non possiamo essere d'accordo con le ragioni che hanno portato all'esecuzione di tali azioni", ha detto Joshua Wong, il leader 18enne di Scholarism, uno dei due gruppi alla guida delle proteste.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata