Hollande a Macron: Non è fatta, serve una presa di coscienza
Il presidente ieri ha dichiarato voterà il centrista e ha invitato a fare lo stesso i francesi

"Non è fatta", "non c'è stata una presa di coscienza di quel che è successo domenica" al primo turno delle presidenziali, quando il Front National è passato al ballottaggio. Lo ha dichiarato il presidente francese François Hollande, in un discorso a Laval, diffuso da Le monde. In un messaggio destinato al candidato centrista Emmanuel Macron, ex ministro dell'Economia durante il suo mandato, lo ha invitato a non sottostimare il pericolo di avere come rivale Marine Le Pen e il suo fronte di ultradestra.

 "Tutti hanno guardato al risultato come a un ordine d'arrivo. Abbiamo dimenticato che si tratta però di Le Pen al secondo posto. Non è un nulla, il fatto che l'estrema destra sia al secondo turno di un'elezione presidenziale", ha aggiunto Hollande. Per il presidente, che ieri ha dichiarato voterà Macron e ha invitato a fare lo stesso i francesi, la vittoria di Le Pen causerebbe gravi danni al Paese, sia a livello nazionale che a livello internazionale.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata