Harvey raggiunge Mississippi. Trump dona un milione
La tempesta continua a far paura e ora si abbatte su altri Stati. Salgono a 44 le vittime

Dopo aver devastato il Texas e la Lousiana, Harvey si sposta con il suo carico di pioggia verso altri Stati. Secondo quanto comunica il National Hurricane Centrer, la depressione tropicale interesserà nelle prossime ore le valli del basso Mississippi e del Tennessee, per poi toccare anche la valle dell'Ohio e gli Appalachi. 

Il presidente Usa Donald Trump intende donare 1 milione di dollari per finanziare la ricostruzione e gli aiuti dopo l'uragano. Trump, assieme alla moglie Melania, domani visiterà Houston e  Lake Charles, in Lousiana. Per affrontare i danni, inoltre, il governo degli Stati Uniti chiederà al Congresso fondi di emergenza.

A causa degli allagamenti dovuti alle piogge, ieri due esplosioni si sono verificate nell'impianto chimico Arkema di Crosby, a circa 50 chilometri a nordest di Houston, con conseguente evacuazione dell'area. Quando si è abbattuto sul Texas venerdì, Harvey era il più potente uragano che abbia colpito lo Stato in mezzo secolo. È poi stato declassato a depressione tropicale mentre si trovava vicino a Monroe, in Louisiana. Nonostante si sia indebolito, per il servizio meteo nazionale la minaccia non è ancora esaurita e la guardia non può essere abbassata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata