Harry: "Obama al matrimonio? Non voglio rovinare la sorpresa"
Il principe non si sbilancia: "Non abbiamo ancora stilato la lista degli invitati, chissà se ci saranno anche loro"

Invitare Barack e Michelle Obama al suo matrimonio con Meghan Markle? Il principe Harry non si sbilancia. "Non lo so. Non abbiamo ancora stilato la lista degli invitati, chissà se saranno invitati o meno... non vorrei rovinare questa sorpresa", ha detto Harry, rispondendo alla Bbc. La domanda è arrivata al termine dell'intervista che il principe britannico ha condotto, proprio per la Bbc, all'ex presidente americano. Ma l'eventuale inclusione degli Obama nella lista degli invitati potrebbe non piacere al govrerno britannico. Secondo il quotidiano The Sun, alcuni funzionari hanno esortato Harry a non invitarli per non rischiare di far infuriare l'attuale presidente Usa, Donald Trump.

L'INTERVISTA A OBAMA. Nell'intervista esclusiva alla Bbc, la prima da quando ha lasciato la Casa Bianca a gennaio, Obama mette in guardia dall'uso irresponsabile dei social network. "Sta distorcendo la capacità dell'opinione pubblica di comprendere questioni complesse e sta diffondendo false informazioni", ha spiegato Obama a un inedito Harry nei panni di intervistatore per il programma 'Today' di Radio 4. L'ex presidente ha aggiunto che coloro che occupano posizioni di potere dovrebbero prestare attenzione quando pubblicano messaggi, avvertendo che i social media stanno distorcendo il discorso civile. Nei mesi scorsi Obama ha più volte criticato l'uso eccessivo dei social da parte di Trump, che nell'intervista non ha mai nominato.

"Uno dei pericoli di Internet è che le persone possono avere realtà completamente diverse: possono essere inglobate in informazioni che rafforzano i loro pregiudizi attuali - ha aggiunto Obama - La questione ha a che fare con il modo in cui sfruttiamo questa tecnologia per consentire una molteplicità di voci, una diversità di punti di vista, senza condurre a una 'balcanizzazione' della società". L'ex presidente ha poi fatto riferimento a "tutto il lavoro che non è stato portato a compimento" durante il suo mandato, esprimendo "preoccupazione per come gli Usa si stanno muovendo" ma sottolineando che "c'è serenità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata