Hagel incontra Yaalon a Tel Aviv: tra temi sicurezza, alture Golan e Siria

Tel Aviv (Israele), 22 apr. (LaPresse/AP) - Continua la visita ufficiale del segretario della Difesa Usa Chuck Hagel a Tel Aviv, nella prima tappa del suo tour in Medioriente. Hagel, che ha incontrato il presidente israeliano Shimon Peres e il ministro della Difesa Moshe Yaalon, ha assicurato che gli Stati Uniti sosterranno la supremazia militare di Israele in Medioriente. Durante una conferenza stampa congiunta con Yaalon ha ricordato che la sicurezza delle alture del Golan è una delle priorità più grandi di Israele, a proposito della guerra civile siriana. Di Siria ha parlato anche Yaalon, affermando che Damasco non deve oltrepassare "la linea rossa" permettendo che armi chimiche "siano consegnate o siano prese da elementi canaglia come Hezbollah o altri che stanno operando in Siria". Domani Hagel incontrerà il primo ministro Benjamin Netanyahu.

ISRAELE, IL SOSTEGNO DEGLI USA E' ASSICURATO. Durante una conferenza stampa congiunta con Yaalon, Hagel ha assicurato che l'amministrazione Obama è impegnata a preservare e migliorare la supremazia militare di Israele in Medioriente. Gli Usa, ha affermato, permetteranno a Israele di acquistare varie armi nuove, inclusi missili statunitensi e radar avanzati per i suoi aerei d'attacco. Hagel ha ribadito che gli Stati Uniti lasceranno a Israele la decisione su un eventuale attacco contro l'Iran per arrestare il processo di costruzione della bomba nucleare. Oggi Hagel ha incontrato anche il presidente israeliano Shimon Peres, domani vedrà il primo ministro Benjamin Netanyahu.

IN VOLO SULLE ALTURE DEL GOLAN. Dopo la conferenza stampa Hagel ha sorvolato il nord di Israele a bordo di un elicottero UH-60 Black Hawk dell'esercito israeliano, per vedere le alture del Golan, un'area lungo il confine con la Siria che Israele ha conquistato nel 1967 durante la Guerra dei sei giorni. Il volo aveva probabilmente lo scopo di impressionare Hagel, mostrando la vulnerabilità di Israele nei confronti di aree in difficoltà come la Siria, che è nel mezzo di una guerra civile. Un pacchetto di informazioni fornito dalle forze armate israeliane ai partecipanti al volo con Hagel annotava che "lo stato di Nebraska è grande nove volte quanto lo stato di Israele". Hagel è stato per due mandati un senatore repubblicano proprio dal Nebraska. Durante la conferenza stampa congiunta Hagel aveva detto che la sicurezza delle alture del Golan è una delle preoccupazioni più grandi di Israele a proposito della guerra civile siriana.

LA SIRIA NON OLTREPASSI LA "LINEA ROSSA". Yaalon ha parlato anche della Siria, affermando che Damasco non deve oltrepassare "la linea rossa" permettendo che armi chimiche "siano consegnate o siano prese da elementi canaglia come Hezbollah o altri che stanno operando in Siria". I giornalisti avevano chiesto al ministro israeliano circa le notizie che il governo siriano abbia utilizzato armi chimiche contro i ribelli. Yaalon non ha risposto sul punto, ma ha detto che la Siria non deve superare "la linea rossa", aggiungendo che questa non è ancora stata oltrepassata. "Siamo pronti a intervenire qualora qualche elemento canaglia stia per mettere le mani su agenti chimici o se agenti chimici stiano per essere consegnati", ha detto ancora Yaalon, aggiungendo: "Lo abbiamo già provato, quando hanno oltrepassato queste linee rosse abbiamo operato, abbiamo agito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata