Hacker pro Turchia in account Twitter: tra questi Juppé e Forbes
Nei falsi post sono comparsi messaggi di sostegno al governo di Ankara e gli hashtag #Nazialmanya e #Nazihollanda

Molti account Twitter sono stati hackerati stamattina e vi sono comparsi numerosi messaggi contro il nazismo scritti in turco, in apparente sostegno al governo di Ankara nella disputa con l'Olanda. Nell'ambito della crisi diplomatica Turchia-Olanda cominciata sabato, il presidente turco Recep Tayyp Erdogan ha ripetutamente accusato il Paese europeo di nazismo.

Fra gli account hackerati ci sono quello del Parlamento europeo, quello personale del politico francese Alain Juppé, nonché quelli del dipartimento britannico della sanità e di Bbc North America. In questi ultimi però la situazione è poi tornata sotto controllo. Colpiti anche gli account di Reuters Japan, Die Welt e Forbes, nonché quelli di diverse agenzie no-profit come Amnesty International e Unicef Usa. Negli attacchi informatici sono stati utilizzati gli hashtag #Nazialmanya e #Nazihollanda e diffusi messaggi come "Ci vediamo il 16 aprile", in riferimento alla data del referendum costituzionale turco.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata