Grecia, poliziotti e pompieri protestano a Salonicco contro misure austerità

Salonicco (Grecia), 9 set. (LaPresse/AP) - Oltre mille poliziotti e vigili del fuoco greci hanno protestato contro le misure di austerità a Salonicco, cantando: "Non spingeteci verso la povertà!". Domani il primo ministro della Grecia George Papandreou terrà nella città il discorso annuale sullo stato dell'economia. Oltre 5mila poliziotti saranno dispiegati per le strade di Salonicco, dove sono in programma diverse marce di protesta. "Il governo - ha detto Christos Fotopoulos, a capo dell'Associazione nazionale degli agenti di polizia - ha ceduto tutti i settori della vita pubblica ai creditori del Paese. Tutto viene demolito dall'austerità, tutte le nostre speranze di ripresa sono evaporate". "Lotteremo tutti insieme per cambiare le politiche economiche del governo che hanno creato ingiustizia, povertà, disoccupazione e recessione", ha intanto annunciato in un comunicato il più grande sindacato greco, Gsee. "I banchieri e le grandi imprese - si legge nella nota - hanno provocato questa crisi e a noi viene chiesto di pagarne il costo, perdendo i nostri posti di lavoro".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata