Grecia, leader radicale di Syriza ipotizza rottura e nascita di un nuovo partito

Atene (Grecia), 8 ago. (LaPresse/EFE) - Panayotis Lafazanis, portavoce dell'ala radicale di Syriza, Piattaforma di sinistra, lascia intravedere la possibilità che nasca un nuovo movimento, nel caso di una scissione del partito del primo ministro Alexis Tsipras. Nel caso ciò accadesse, considera il premier responsabile: "Tsipras sarà responsabile della rottura", ha affermato l'ex ministro dell'Eneriga in una intervista al giornale economico Kefalaio. Lafazanis sostiene che più il governo continuerà con le sue politiche legate al pacchetto di aiuti, "meno ciò che importa è l'unità del partito".

Portavoce degli oltre 30 'ribelli' di Syriza che votarono contro le riforme chieste dai creditori internazionali, il portavoce ha definito un "ricatto senza senso" la convocazione del congresso del partito a settembre, dopo la firma dell'accordo. Lafazanis e altri politici chiedevano infatti che il congresso fosse celebrato subito, per decidere se il governo dovesse procedere o meno con i negoziati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata