Grecia, governo presta giuramento: Resteremo nell'euro

Atene (Grecia), 21 giu. (LaPresse/AP) - I ministri del nuovo governo di coalizione greco hanno prestato giuramento, promettendo di rivedere gli impegni presi in cambio dei prestiti internazionali, ma salvaguardando l'appartenenza nell'eurozona. L'esecutivo, guidato dal neo premier conservatore Antonis Samaras, è il quarto in otto mesi. In una nota diffusa dopo la cerimonia, il governo ha promesso di rimanere in carica per il mandato di quattro anni. I 38 ministri comprendono il responsabile della Banca Nazionale di Grecia Vasilis Rapanos a capo delle Finanze, posizione cruciale per il Paese. "L'obiettivo del governo - si apprende dal comunicato - è quello di risolvere la crisi, aprire la strada verso lo sviluppo e rivedere i termini degli accordi sul debito senza compromettere il corso europeo o la presenza del Paese nell'euro". Allo stesso tempo, conclude la nota, Atene continuerà a ridurre il deficit, tenere il debito sotto controllo e implementare riforme strutturali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata