Grecia, fumata nera nel 1° voto in Parlamento per eleggere presidente

Atene (Grecia), 17 dic. (LaPresse/AP) - Fallito nel Parlamento greco il primo tentativo di elezione del presidente della Grecia. Il candidato conservatore, l'ex commissario Ue Stavros Dimas, ha ottenuto 160 voti, cioè meno dei 200 necessari a vincere.

Se i deputati non riusciranno a scegliere il presidente entro il terzo tentativo, in programma il 29 dicembre, il governo cadrà e il premier Antonis Samaras dovrà indire elezioni anticipate per l'inizio del 2015. La seconda votazione è in programma per il 23 dicembre. La coalizione al governo, composta da due partiti, ha 155 seggi in Parlamento e ha dunque bisogno dell'appoggio dell'opposizione o di deputati indipendenti per ottenere l'elezione di Dimas. All'ultima votazione possibile saranno sufficienti 180 voti.

I sondaggi danno in testa il partito di sinistra Syriza di Alexis Tsipras, che intende rinegoziare il salvataggio internazionale della Grecia. Syriza sarebbe tuttavia un partito troppo piccolo per governare da solo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata