Grecia, finisce l’emergenza non la crisi
La Grecia uscirà dal terzo e ultimo piano di salvataggio internazionale. Dopo Portogallo, Irlanda, Spagna e Cipro, era l'ultimo membro dell'Eurozona a beneficiare di un programma di aiuti internazionali dopo la crisi. Un traguardo, senz'altro, al quale però il Paese arriva portando i segni di otto anni di austerità. Nei tre programmi di aiuti che si sono succeduti - nel 2010, 2012 e infine 2015 - i creditori internazionali della cosiddetta Troika, composta da Ue, Bce e Fmi, hanno prestato ad Atene un totale di 289 miliardi di euro. Le riforme chieste in cambio hanno però portato il Paese in ginocchio: la disoccupazione ha superato il 27% nel 2013, un quarto di Pil è evaporato e oltre 300mila greci sono emigrati.