Grecia, da Samaras nuovo no a governo coalizione

Atene (Grecia), 5 nov. (LaPresse/AP) - "Non abbiamo chiesto alcun posto in questo governo. Tutto quello che vogliamo è che Papandreou si dimetta, perché è diventato pericoloso per il Paese. Insistiamo per elezioni immediate". È la dichiarazione del leader dell'opposizione greca, Antonis Samaras, che ha così ribadito il suo netto no all'offerta del premier George Papandreou di un governo di coalizione. Lo ha detto durante un intervento alla televisione greca. Il primo ministro ha incontrato stamattina il presidente del Paese Karolos Papoulias, per avviare le consultazioni in vista della formazione di un nuovo governo di transizione, dicendosi disposto a farsi da parte dalla leadership. Ieri sera il suo esecutivo ha ottenuto la fiducia in Parlamento, con 153 voti su 300, dopo che membri del suo stesso partito socialista avevano dichiarato espressamente di non sostenerlo più. Papandreou oggi ha ripetuto l'offerta fatta a Samaras e al suo partito Nea Dimocratia di dialogare in vista della formazione di un governo di coalizione, ma Samaras non intende accettare. "Elezioni subito", ha detto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata