Grecia, 12enne cerca di vendere figlio di 10 settimane: arrestata

Salonicco (Grecia), 13 mar. (LaPresse/AP) - Una ragazza di 12 anni è stata arrestata assieme a tre familiari nel nord della Grecia dopo aver venduto il figlio di 10 settimane per 12.500 euro ad agenti della polizia sotto copertura. La polizia greca ha fatto sapere che la ragazza, la zia di 44 anni e i genitori della zia, rispettivamente di 65 e 71 anni, sono stati arrestati con l'accusa di adozione illegale. La 12enne sarà probabilmente rilasciata dalla custodia dopo un interrogatorio da parte del procuratore. L'incidente ha avuto luogo a Xrysoupoli, a circa 700 chilometri a nordest di Atene. La polizia è intervenuta dopo aver ricevuto una segnalazione e gli agenti hanno usato banconote segnate per la transazione. Il bambino è stato ricoverato ed è sotto osservazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata