Google: Forte disaccordo su accuse Ue di abuso posizione dominante

Bruxelles (Belgio), 15 apr. (LaPresse/EFE) - Google si è detta in "forte disaccordo" con la decisione della Commissione europea di accusare formalmente la compagnia di abuso di posizione dominante allo scopo di favorire i propri servizi nelle ricerche su internet. Sul proprio blog, la compagnia di Mountain View ha pubblicato un post intitolato 'La ricerca del danno', in cui si legge che il colosso "dissente con rispetto ma energicamente" con la notifica delle accuse da parte dell'Ue. Nel blog europeo della compagnia, il vice presidente di Google Search Amit Singhal afferma che l'azienda intende spiegarsi e difendersi di fronte alla Commissione nelle prossime settimane.

La compagnia ha inoltre affermato nel blog che sebbene Google "possa essere il motore di ricerca più utilizzato, le persone possono accedere alle informazioni in molti modi diversi e le accuse di danni ai consumatori e concorrenti hanno dimostrato di essere lontane" dalla verità."Gli utenti hanno più scelta che mai", vista l'esistenza di "numerosi altri motori di ricerca come Bing, Yahoo, Quora, DuckDuckGo e gli assistenti alle ricerche come Siri di Apple e Cortana di Microsoft", si legge ancora nel blog.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata