Gmg, Papa: Abbiate la pazienza di ascoltare i giovani

Rio de janeiro (brasile), 27 lug. (lapresse) - "aiutiamo i giovani, ascoltiamo i loro sogni, i loro successi, le loro difficoltà. Questo significa starcene seduti ad ascoltare lo stesso ritornello, ma con una musica, un'identità diversa. La pazienza di ascoltare, questo vi chiedo di tutto cuore. Dobbiamo saper perdere il tempo con loro, è faticoso ma è molto più gratificante godere del raccolto". Lo ha detto papa francesco nell'omelia della messa celebrata nella cattedrale di san sebastiano di rio de janeiro, ricordando che i giovani devono diventare "costruttori di un mondo più fraterno". "non risparmiamo - ha aggiunto - gli sforzi" per la loro formazione.

"aiutiamo i nostri giovani - ha detto ancora il santo padre - a riscoprire il coraggio e la gioia della fede, la gioia di essere amati personalmente da dio, che ha dato suo figlio gesù per la nostra salvezza. Educhiamoli alla missione, ad uscire, ad andare. Gesù ha fatto così con i suoi discepoli: non li ha tenuti attaccati a sé come una chioccia con i suoi pulcini; li ha inviati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata