La dem Gillibrand paladina di #MeToo in corsa per la Casa Bianca. Spunta anche Jennifer Lopez

La senatrice, nota per la sua forte difesa delle vittime di aggressioni sessuali e ferma oppositrice di Trump, si candida per le presidenziali 2020. E la cantante non esclude un futuro impegno in politica

La senatrice democratica Kirsten Gillibrand, nota per la sua forte difesa delle vittime di aggressioni sessuali e ferma oppositrice di Donald Trump, lancia la sua corsa per le presidenziali Usa del 2020. Accelera dunque il ritmo delle candidature in ambito Dem. Qualche giorno fa era stata la volta di Julian Castro, ex ministro di Barack Obama che aspira a diventare il primo presidente ispanico degli Stati Uniti, e della giovane Tulsi Gabbard, prima deputata indù. Prima di loro, la senatrice Elizabeth Warren aveva annunciato le sue ambizioni presidenziali il 31 dicembre. "Sarò candidata alle presidenziali degli Stati Uniti", ha dichiarato sorridente Kirsten Gillibrand sul plateau del celebre umorista Stephen Colbert su Cbs. La senatrice, 52 anni, ha precisato che lancerà un "comitato esplorativo", passo decisivo per entrare nella corsa per la Casa Bianca. "Non ho paura di sfidare Trump", ha scritto successivamente su Twitter.

Kirsten Gillibrand aveva sostituito Hillary Clinton nel seggio di senatrice per lo Stato di New York a gennaio del 2009, quando Clinton era stata nominata segretaria di Stato. Da allora è stata poi facilmente rieletta due olte in questo Stato a maggioranza democratica. Al Senato, Gillibrand si è distinta per la lotta contro molestie e aggressioni sessuali, in particolare nell'esercito, prima ancora della nascita del movimento #MeToo a ottobre del 2017. Accompagnando alcune vittime di aggressioni sessuali, a fianco dell'attrice Alyssa Milano, aveva assistito commossa all'audizione del giudice conservatore Brett Kavanaugh, accusato di tentato stupro, per la sua conferma alla Corte suprema a settembre. Kavanaugh ha sempre respinto le accuse e la sua nomina è stata confermata dal Senato.

Ma per la corsa alla Casa Bianca spunta anche un altro nome di spicco. E' quello di Jennifer Lopez, che, in un'intervista a Vanity Fair, non esclude un impegno in politica. Parlando del suo fidanzamento con Alex Rodriguez, la star definisce la loro come una 'coppia di potere'. "Potremo vedervi alla Casa Bianca?", chiede quindi l'intervistatrice. "Chissà", risponde seria J.Lo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata