Gilet gialli, scontri al corteo a Lione: almeno 10 feriti
Gilet gialli, scontri al corteo a Lione: almeno 10 feriti

Nel 26esimo atto di protesta, secondo il ministro dell'Interno, sono 18.600 i manifestanti nel Paese, 1200 solo a Parigi. Ma l'organizzazione parla di oltre 37mila adesioni

Scontri tra polizia e manifestanti a Lione nel corso del 26esimo atto di protesta dei gilet gialli. Nel pomeriggio i dimostranti hanno lanciato proiettili contro le forze dell'ordine che hanno risposto con gas lacrimogeni. Almeno dieci tra poliziotti e gendarmi sono stati feriti, secondo quanto riferisce la prefettura, che ritiene come la manifestazione sia "rovinata" da casseurs violenti. Secondo Afp vi sarebbe un ferito tra i dimostranti.

Gli uomini della gendarmeria mobile che controllavano da vicino la testa del corteo sono stati colpiti da bottiglie, pietre o petardi. Per questo, le autorità hanno deciso di vietare l'ingresso nelle strade commerciali come previsto dal percorso iniziale. La manifestazione si è conclusa intorno alle 17.30.

Circa 18.600 sono i gilet gialli che hanno manifestato in tutto il Paese. Lo rivela il ministro dell'Interno, spiegando che 1.200 persone hanno marciato a Parigi. I dati, che mostrano una cifra vicina a quella della scorsa settimana che ha segnato la più debole partecipazione dall'inizio del movimento quasi sei mesi fa, sono contestati dai gilet gialli che parlano di 37mila manifestanti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata