Gilet gialli, Salvini: "Un conto è il caro benzina, un altro spaccare le vetrine"

"I gilet gialli? Tutto il sostegno possibile per i francesi che educatamente fanno presente al presidente che prima va a casa meglio è ma la violenza la condanno senza se e senza me. Un conto e protestare contro il caro benzina un conto e sfasciare vetrine". Così il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, al termine dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive.