Giappone, si barrica dopo una sparatoria: un morto e tre feriti
Si trova all'interno di un edificio nella città di Wakayama

Un uomo si è barricato armato all'interno di un edificio a Wakayama, nell'ovest del Giappone, dopo aver ucciso una persona e ferite altre tre in modo grave durante una sparatoria. La polizia fa sapere di aver circondato l'edificio. L'uomo, Yasuhide Mizobata, di 45 anni, è in fuga da lunedì scorso da quando è avvenuta la sparatoria, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa Kyodo. Nella notte si è asserragliato nell'edificio seminando il panico tra i residenti. Per quattro volte l'uomo ha infatti aperto il fuoco contro la polizia senza colpire nessuno.
 

I media locali hanno diffuso le immagini di Mizobata vestito di nero, due armi alla mano, le stesse che avrebbe usato per colpire quattro persone e per sparare contro una volante della polizia che lo aveva intercettato, prima di asserragliarsi. Le autorità hanno isolato la zona, evacuato i residenti, e chiuso 70 scuole nella zona in cui erano previste autorità extracurriculari. Mizobata è sospettato di aver ucciso un uomo di 45 anni e di aver ferito altre tre persone in modo grave all'interno di una società edile. L'uomo è risultato essere un impiegato e figlio del proprietario della compagnia.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata