Giappone, polizia arresta marine Usa salito su tetto, era ubriaco

Tokyo (Giappone), 28 dic. (LaPresse/AP) - Un marine Usa è stato arrestato in Giappone con l'accusa di sconfinamento nell'isola di Okinawa, dove cresce l'indignazione dopo un caso di presunto stupro da parte di militari americani. Il caporale dei marine Anibal Antonio Barraza-Ortiz, di 27 anni, assegnato alla base di Camp Hansen, è sospettato di essere entrato nella veranda di un appartamento nella città di Naha ed è stato arrestato dalla polizia nipponica dopo che, in evidente stato di ubriachezza, si era arramicato su un tetto poco lontano. "Garantiamo la nostra piena collaborazione nell'indagine", ha detto un portavoce delle forze statunitensi in Giappone. Okinawa ospita oltre la metà le truppe statunitensi nel Paese presenti per un accordo bilaterale sulla sicurezza. Dopo il caso di presunto stupro di ottobre, a tutto il personale militare è stato imposto un coprifuoco tra le ore 23 e le 5 del mattino. Ai marine è inoltre vietato acquistare o consumare bevande alcoliche. Gli abitanti dell'isola del sud-ovest del Giappone sono inoltre preoccupati per il nuovo aereo militare Osprey, arrivato in dotazione all'esercito Usa. Secondo i militari sarebbe sicuro, mentre molti giapponesi sono convinti che l'aereo sia soggetto a guasti che rischiano di farlo precipitare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata