Giappone, ministro si scusa: aveva chiamato Fukushima 'città della morte'

Tokyo (Giappone), 9 set. (LaPresse/AP) - Yoshio Hachiro, nuovo ministro del Commercio giapponese, si è scusato per aver definito la zona intorno a Fukushima "una città della morte". Il ministro, che ha preso ufficio appena una settimana fa, ha commentato oggi con queste parole la visita di ieri alla centrale danneggiata. Le esternazioni sono state subito criticate e giudicate insensibili nei confronti di chi, per via del disastro, è stato costretto ad abbandonare la propria casa. Sono circa 80mila le persone che hanno dovuto lasciare la zona intorno alla centrale e, a causa delle radiazioni, alcuni potrebbero dover aspettare anni prima di fare ritorno.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata