Giappone, ministro del Commercio si dimette dopo gaffe su Fukushima

Tokyo (Giappone), 10 set. (LaPresse/AP) - Il ministro del Commercio giapponese, Yoshio Hachiro, si è dimesso dopo la polemica scaturita dalla sua gaffe dopo una visita alla centrale di Fukushima. Hachiro aveva infatti definito Fukushima una "città di morte" ed è stato per questo accusato di essere insensibile a proposito dei problemi causati dalla crisi nucleare. Il ministro aveva assunto l'incarico solo una settimana fa. L'annuncio è stato dato in conferenza stampa, dove Yoshio Hachiro si è ripetutamente scusato per la gaffe, sostenendo di aver definito "città di morte' la zona vicino all'impianto di Fukushima solo per esprimere la gravità della situazione. Le dimissioni del ministro, a solo una settimana dalla sua nomina, sono motivo di grande imbarazzo per il premier Yoshihiko Noda che si è insediato con il nuovo governo lo scorso 2 settembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata