Giappone, lasciano figlio nel bosco per punirlo: disperso da 3 giorni
Il bambino ha 7 anni, i genitori lo hanno lasciato solo perché aveva lanciato dei sassi

Terzo giorno di ricerche in Giappone nel tentativo di trovare un bambino di 7 anni del quale non si hanno più notizie da quando sabato i genitori lo hanno lasciato in un bosco per punirlo visto che aveva lanciato sassi contro persone e auto. Inizialmente i genitori avevano detto alla polizia che Yamato Tanooka, questo il nome del bambino, si era perso mentre raccoglievano piante, ma poi hanno ammesso di averlo lasciato intenzionalmente nel bosco. Sono almeno 130 i vigili del fuoco e i poliziotti impegnati a setacciare la foresta, che si trova nel nord del Paese, vicino alla città di Nanae sull'isola di Hokkaido.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata