Giappone, inutili pressioni Sea Shepard, caccia alle balene continua

Tokyo (Giappone), 4 ott. (LaPresse/AP) - Il ministro della Pesca Michihiko Kano del Giappone ha fatto sapere che la caccia alle balene continuerà e che saranno prese misure per la sicurezza delle persone impegnate. Le prime battute sono previste per dicembre nell'Antartico. La dichiarazione arriva a seguito delle minacce degli attivisti che osteggiano la caccia dei cetacei. Il gruppo Sea Shepard aveva infatti promesso di bloccarla e ora si sta muovendo per contrastare la decisione. Negli ultimi anni si sono verificati sempre più scontri tra le baleniere e gli animalisti. L'ultima stagione di caccia è stata interrotta dopo numerosi incidenti al largo e non era chiaro se quest'anno il Giappone avrebbe insistito con la controversa pratica. Nonostante la caccia alle balene a scopo commerciale sia bandita a livello internazionale dal 1986, il Giappone continua a praticarla nell'Antartico e nel Pacifico nordoccidentale sostenendo di farlo per motivi scientifici. Intanto, nel Paese la carne di balena si può trovare in negozi alimentari e ristoranti, dove è considerata un cibo raffinato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata