Giappone, forte terremoto a Hokkaido: almeno 8 morti

Paura, frane e molti danni: oltre 100 le persone rimaste ferite

Una scossa di terremoto di 6,6 gradi Richter ha colpito nella notte l'isola giapponese di Hokkaido. Un sisma forte che ha provocato frane, interruzioni dei servizi telefonici e televisivi. Almeno otto persone hanno perso la vita e oltre 100 sarebbero rimaste ferite. 

Sei persone sono morte nel villaggio di Atsuma, dove una frana ha travolto le case. Decine persone sono state dichiarate disperse dopo la scossa, mentre tre milioni di case sono rimaste senza energia elettrica a causa del danneggiamento di una centrale che rifornisce la regione.

Nell'impianto nucleare Tomari di Hokkaido, non operativo prima del terremoto, è stato posto in alimentazione energetica d'emergenza per mantenere attivo il sistema di raffreddamento. Dopo la prima scossa, se ne è verificata una di assestamento di potenza 5.3, poi ne sono arrivate numerose nella notte e nella mattina successive. Non sono stati emessi allarmi tsunami.

Circa 20mila soccorritori, tra cui polizioti e membri delle Forze di autodifesa, sono stati dispiegati, mentre altri 20mila agenti della seconda forza si uniranno ancora agli sforzi di ripresa e soccorso. Secondo i media i dispersi sono circa 40, le persone con ferite di lieve entità circa 130. Le autorità hanno messo in guardia sul rischio di nuove scosse "nel giro di due o tre giorni", ha detto Toshiyuki Matsumori, incaricato del monitoraggio dei terremoti all'agenzia meteorologica nazionale.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata