Giappone, ex premier Koizumi e Hosokawa: Abbandonare energia nucleare

Tokyo (Giappone), 12 nov. (LaPresse/AP) - Due ex primi ministri del Giappone, Junichiro Koizumi e Morihiro Hosokawa, hanno chiesto che il Paese abbandoni l'energia nucleare in seguito al disastro di Fukushima. L'attuale premier Shinzo Abe, ha detto Koizumi, dovrebbe sfruttare la propria popolarità per "fare la cosa giusta". Il fatto che tutti i reattori del Paese siano spenti per permettere l'esecuzione di controlli di sicurezza, ha aggiunto Koizumi, renderebbe più semplice iniziare presto l'abbandono definitivo del nucleare. Anche Hosokawa, in un'intervista pubblicata sul Tokyo Shimbun, ha espresso il suo appoggio alla fine della dipendenza dal nucleare del Giappone. Abe intende riavviare le centrale atomiche ora ferme seguendo linee guida di sicurezza, riviste dopo il disastro del marzo 2011, affermando che il Giappone non può permettersi di non farlo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata