Giappone blocca immissione su mercato di riso radioattivo di Fukushima

Tokyo (Giappone), 17 nov. (LaPresse/AP) - Il governo giapponese ha limitato le spedizioni di riso dal distretto di Onami della prefettura di Fukushima dopo che eccessivi livelli di cesio radioattivo sono stati trovati per la prima volta nel riso coltivato in zona. Il cereale contaminato proviene da una fattoria situata circa a 50 chilometri dalla centrale nucleare di Fukushima Daichi, gravemente danneggiata dal terremoto e dallo tsunami dell'11 marzo. In una conferenza stampa, il capo di Gabinetto, Osamu Fujimura, ha spiegato che il cesio è stato scoperto durante le ispezioni prima che avvenisse la spedizione di sacchi di riso, che dunque non è stato distribuito ai mercati. Ha aggiunto inoltre che il governo continuerà a monitorare la situazione. Secondo l'agenzia di stampa giapponese Kyodo, è la prima volta che il governo centrale vieta le spedizioni di riso in seguito all'incidente verificatosi nella centrale nucleare. Fujimura ha sottolineato che il governo compirà qualunque sforzo necessario per prevenire la diffusione di voci infondate sui prodotti giapponesi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata